Ora la scuola d’amministrazione punta sull’intelligenza artificiale

18 Marzo 2024

Il ministro Zangrillo firma il patto con Università e Politecnico

Si rafforza la presenza della Scuola nazionale dell'amministrazione nel Torinese. Il ministro per la Pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo, e il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, hanno firmato ieri a Santena, alla Fondazione Cavour, il protocollo d'intesa con quest'ultima, il Comune di Torino, la Scuola d'amministrazione stessa, Università e Politecnico, sulla gestione del polo formativo territoriale del Piemonte.

Sono due, in particolare, le novità: il focus dei corsi sui temi della digitalizzazione e dell'intelligenza artificiale e la realizzazione di nuovi spazi per ospitare i partecipanti, soprattutto con l'impegno della Regione nell`individuare i finanziamenti necessari.

«Con la Scuola nazionale dell'amministrazione siamo impegnati a istituire poli territoriali in ogni Regione. Ne abbiamo inaugurati uno in Calabria e posso annunciarvi che presto saremo in Lombardia, in Puglia e in Abruzzo per poi cori Minare nel resto dell'Italia – spiega Zangrillo – L`obiettivo è valorizzare le nostre eccellenze affinché le amministrazioni sul territorio possano lavorare Ira loro anche con università e imprese. In questi tempi il cambiamento va visto come opportunità e non come Minaccia».

Operativo dall'autunno di due anni fa, il Polo formativo Sna del Piemonte ha ospitato fino ad ora una decina di corsi per un totale di circa 400 partecipanti. Altri 5 sono in programma per il 2024.

 «La scuola nazionale di Santena – dice il presidente Cirio – è un`eccellenza formativa strategica. L'alta formazione dei dipendenti della pubblica amministrazione, il reciproco arricchimento tra personale di diverse regioni è un valore aggiunto per accrescere sempre di più la qualità dell'azione amministrativa. Il Piemonte crede fermamente nel progetto: è stata la prima Regione a realizzare attività formative su un polo territoriale e già da settembre ha previsto la frequenza di 45 nuovi dirigenti regionali, in un percorso per acquisire competenze tecnico-specialistiche e trasversali».

L'arricchimento dell`offerta formativa della Scuola d'amministrazione «è una buona notizia per il territorio e non solo – sottolinea la vicesindaca di Torino, Michela Favaro – La formazione del personale è strategica anche per l'amministrazione comunale. E lavorare sulla digitalizzazione è importantissimo per migliorare l'azione amministrativa dei nostri enti e adeguarli alla realtà che cambia».

Alla firma del protocollo c'erano anche il vicepresidente della Sna, Remo Morzenti Pellegrini, e i rettori del Politecnico e dell'Università di Torino, Guido Saracco e Stefano Geuna. A fare gli onori di casa il presidente della Fondazione Cavour, Marco Boglione. Ha portato i saluti della città di Santena il sindaco, Roberto Ghio.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *