«In Italia e in Europa Cavour è attuale»

14 Marzo 2024

L'intervista a Marco Boglione
Imprenditore, Marco Boglione dal 4 febbraio 2020 è anche il presidente della Fondazione Cavour di cui era stato, nel 2012, uno degli istitutori. PRIMA PAGINA
(continua a pagina 7)

Marco Boglione tra la fondazione e il suo ruolo di imprenditore
«In Europa come in Italia, l'esempio di Cavour è ancora contemporaneo»

Un'asta alta 51 metri, tanti quanti gli anni che visse Camillo Cavour. E in cima la bandiera italiana più grande del mondo, che verrà alzata e ammainata tutti i giorni, per celebrare e promuovere l'Unità d'Italia, voluta fortemente dallo statista piemontese e di insostituibile valore per Marco Boglione. È uno dei prossimi e importanti progetti della Fondazione Cavour.

Imprenditore, fondatore e presidente di BasicNet, gruppo torinese proprietario di famosi e iconici marchi come Kappa, Robe di Kappa, K-Way, Superga, Sebago e Jesus Jeans, Boglione dal 4 febbraio 2020 è anche il presidente della Fondazione di cui era stato, nel 2012, uno degli istitutori. «Per diversi anni mi sono chiesto cosa dovesse rappresentare la Fondazione Cavour – racconta ora -, quali dovevano essere i suoi obiettivi. Sicuramente si rendeva necessario conservare, raccogliere, inventariare, ristrutturare, costruire l'archivio e gestirlo, attività a cui si era già dedicato Nerio Nesi, da poco scomparso, con la collaborazione di tutti i Presidenti della Repubblica che si erano susseguiti».

«Nel frattempo, però, ero sempre più consapevole dell'importanza della figura di Cavour, del suo pensiero ancora così contemporaneo e fonte di ispirazione, dell'influenza che ha esercitato sulla dimensione politica che viviamo oggi, l'Europa. Le sue intuizioni, il suo agire hanno fatto, del nostro, un Paese unico e unito. Mi sono appassionato e credo che il suo esempio possa essere di riferimento per tutti, soprattutto per i giovani».

E ora si avvicinano giorni importanti per la Fondazione Cavour, il più vicino è domenica, il 17 marzo: la Giornata dell'Unità Nazionale, della Costituzione, dell'Inno e della Bandiera. Meno di due mesi dopo, il 6 giugno, si celebrerà invece l'anniversario della morte dello stesso Cavour. E il 20 settembre sarà nuovamente assegnato il Premio che porta il suo nome.

La Fondazione Cavour ospita, inoltre, la sede piemontese della SNA, Scuola Nazionale dell'Amministrazione, inaugurata il 20 settembre del 2022, che opera sotto la vigilanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri. «In un anno abbiamo creato il primo polo decendecentrato formativo della SNA con l'intenzione di considerarlo un case study per poi dar vita ad altri al fine di formare l'amministrazione pubblica e non solo quella governativa.
Il prossimo obiettivo da raggiungere sarà la ristrutturazione dell'ultima porzione immobiliare non restaurata della Fondazione, una bellissima cascina di proprietà del Comune di Torino, che ospiterà il Campus Cavour – che collaborerà con l'Università e il Politecnico – un progetto destinato a diventare un modello in ambito formativo» spiega ancora l'imprenditore.

Riguardo all'economia italiana Marco Boglione è fiducioso: «Gli anni che hanno seguito il Covid sono stati molto positivi, c'è stata una grande crescita e l'Italia è uno dei paesi europei che ha avuto maggiori risultati. Bisogna aspettare, essere pazienti. La nostra reputazione in Europa si è consolidata, stiamo crescendo, lo dicono i numeri e le agenzie di rating il cui giudizio sul nostro Paese è decisamente migliorato. Ai giovani dico: think business! Formatevi, pensate al lavoro, create nuove aziende e credeteci».

Innamorato della sua Torino, Boglione la ritiene una città dove si può fare tutto e a cui non manca niente: «È una riserva della cultura del fare, del produrre e questa mentalità è stata trasmessa anche a coloro che sono arrivati da altre parti dell'Italia, dal sud soprattutto. A Torino lavorare è un vizio. Negli ultimi anni abbiamo perso 250 mila cittadini, ma il nostro Pil è cresciuto del 4 per cento e questo vuol dire che le cose vanno bene. Perfino l'occupazione giovanile è in forte ripresa anche grazie agli investimenti legati all'Università. Io sto investendo su Torino, incluso il settore ricettivo, vuol dire che ci credo».

_____
Chi è?
Marco Boglione è nato a Torino il 9 maggio del 1956
Imprenditore, ha fondato BasicNet di cui è presidente 
L'azienda è proprietaria dei marchi Kappa, Robe di Kappa, K-Way, Superga, Jesus Jeans, Briko e Sebago



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *