BasicFocus / Ad Antonio Patuelli il Premio Cavour 2023 (con interviste)

12 Ottobre 2023

Il 12 ottobre 2023, al Polo cavouriano di Santena, Torino, si è tenuta la cerimonia di conferimento del 17esimo Premio Cavour, attribuito quest’anno ad Antonio Patuelli, Presidente dell’Associazione Bancaria Italiana, imprenditore agricolo e giornalista editorialista de il Resto del CarlinoLa NazioneIl Giorno.

«La Fondazione Camillo Cavour con l’Associazione degli Amici della Fondazione Cavour riconosce l’impegno costante e la straordinaria carriera di Antonio Patuelli, Cavaliere al Merito del Lavoro e profondo conoscitore del Risorgimento italiano, i cui valori etici e di responsabilità sono sempre stati per lui un orizzonte di riferimento e il coerente risultato della sua attività».

Per il quarto anno consecutivo, maestro di cerimonie è stato Marco Boglione, nella sua veste di Presidente della Fondazione Camillo Cavour. Trecento invitati, una diretta TV sul canale YouTube della Fondazione e un evento nell’evento: l’intervista di Giovanni Minoli, Premio Cavour 2020, al nuovo Premiato; intervista ripresa anche dai telegiornali Rai.

Antonio Patuelli – Presidente ABI e Premio Cavour 2023: «Studiare Cavour significa studiare i basamenti dell’Unità d’Italia e dell’Europa unita. Chi non conosce questi pregressi è chiaro che ha un po’ meno strumenti per costruire l’avvenire».

Istituito nel 2007 e assegnato ogni anno a italiano eccellente, il Premio Cavour viene attribuito dall’omonima Fondazione e dall’Associazione “Amici della Fondazione”.

Tra gli ospiti, accanto alle istituzioni, i massimi esponenti piemontesi, e non solo, del mondo bancario e imprenditoriale.

Maurizio Sella – Presidente Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro: «Il favore dei Cavalieri del Lavoro verso il nome di Cavour e verso la Fondazione le posso garantire che è assoluto. Se il Cavalierato del Lavoro non fosse stato creato nel 1901 ma fosse stato creato 60 anni prima, certamente avremmo avuto Cavour fra i Cavalieri del Lavoro. Quali? Quelli che avevano, e che hanno tutt’oggi, un’origine del lavoro agricolo».

La cerimonia è iniziata con l’omaggio di Patuelli alla Tomba dello statista sabaudo, è proseguita con i saluti delle istituzioni, con l’intervista sul palco del Giardino delle Scuderie e con il conferimento da parte del Presidente della Fondazione Cavour Marco Boglione degli Occhialini d’Oro, copia di quelli – celeberrimi – dell’artefice dell’Unità d’Italia. Con lui, sul palco,  anche Gino Anchisi, Presidente dell’Associazione Amici della Fondazione, Marco Fasano, Direttore della Fondazione, e – naturalmente – Giovanni Minoli.

Giovanni Minoli – giornalista e Premio Cavour 2020: «Ritrovarsi qui è meraviglioso perché il posto è meraviglioso, Boglione è un padrone di casa straordinario e dato che io sono un torinese purosangue mi fa sempre un piacere enorme».

Protagonista musicale della giornata è stata la Fanfara della Brigata Alpina Taurinese, che ha eseguito l’Inno d’Italia e l’Inno alla Gioia, per poi concludere la manifestazione con uno spettacolare Carosello Musicale nel Parco all’Inglese della Fondazione Cavour.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *